Ai sensi della normativa GDPR ti comunichiamo che questo sito utilizza Cookie Tecnici per mantenere la tua sessione attiva e per garantire la sicurezza delle operazioni di acquisto. Inoltre utiliziamo il servizio Google Analytics per monitarare il numero di utenti online e alcuni dati di navigazione anonimi. Puoi rifiutare l'utilizzo del servizio analytics mentre l'eventuale rifiuto dei cookie tecnici potrebbe rendere il sito inutilizzabile
Accetto l'utilizzo di cookie tecnici per il funzionamento del sito
Accetto i termini del servizio Google Analytics
    Prezzi IVA Inclusa

    Allegati
    Scheda di sicurezza:
    Scheda tecnica:
  1. WIMBLEDON PAINT PRO (KG.20)
    [Codice Prodotto: J-65]

    Peso specifico
    1320
    Limite COV
    140

    Prezzo:
    192.76Eur

    Resa al Kg.
    60/90/120 M² al fusto
    Diluizione
    20 % Acqua
    Applicazione
    2 - 3
    Supporto
    Cemento, Asfalto, Mateco

    WIMBLEDON PAINT PRO resina per superfici sportive conforme alla normativa Coni per tennis, basket, calcio a 5 e skating

    Colore:
    • WIMBLEDON PAINT PRO VERDE PANATTA
      WIMBLEDON PAINT PRO VERDE PANATTA
      192.76Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO VIOLA
      WIMBLEDON PAINT PRO VIOLA
      230.28Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO GRIGIO
      WIMBLEDON PAINT PRO GRIGIO
      192.76Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO BLU NCS 3060-R90B
      WIMBLEDON PAINT PRO BLU NCS 3060-R90B
      230.28Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO AZZURRO
      WIMBLEDON PAINT PRO AZZURRO
      192.76Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO ROSSO POMPEIANO
      WIMBLEDON PAINT PRO ROSSO POMPEIANO
      192.76Eur
    • WIMBLEDON PAINT PRO  TERRA ARABIA
      WIMBLEDON PAINT PRO TERRA ARABIA
      192.76Eur

    Wimbledon Paint Pro è un rivestimento colorato a granulometria fine a base di resina acrilica al caucciù in dispersione acquosa e quarzo microgranulare, per garantire alta qualità ai rivestimenti sportivi .

    WP Pro è una resina per pavimentazioni sportive professionali per interventi di manutenzione o pitturazione di superfici sia vecchie e usurate che nuove.

    Trova impiego in campi da tennis, aree multi sport, calcio a cinque, basket, pallamano,  pallacanestro, polivalenti indoor e outdoor.

    Prodotto  molto resistente all’esterno, di lunga durata, antiscivolo, per la finitura e la decorazione di superfici sportive a forte sollecitazione agonistica e ad elevate condizioni climatiche. Wimbledon paint Pro a normativa  Campi veloci Federtennis.

    Il prodotto si applica facilmente a rullo o con posatore esperto per applicazione a spatola ad ottenere un tappetino raso e perfetto su pavimentazioni in  cemento liscio.

    Disponibile in 10 colori standard, 4 colori per tracciatura campo

    Diluizione prodotto applicazione a rullo:

    Prima mano: diluire il fusto da kg.20 al 20% (4 litri di acqua).

    Seconda mano: diluire al 20% (idem)

    Diluizione applicazione a spatola:  diluizione del prodotto al 5% con acqua potabile

    Ciclo applicativo a rullo:  applicazione di Fondo Base Road (uno strato), 3 strati di Wimbledon Paint Pro.

    Ciclo applicativo a spatola: applicazione due rasate a spatole e due strati a rullo

    Nel corso degli ultimi mesi tutte le nostre superfici sportive acril-sintetiche al caucciù sono state sottoposte a prove di invecchiamento accellerato (QUV).

    La testata di laboratorio ha effettuato prove su ogni superficie per 2000 ore.

    Il test che equivale a 3-4 anni di esposizione all’aperto a temperature estreme.

    Tutte le nostre superfici hanno ricevuto i voti più alti disponibili e mostrano molta affidabilità.

    Ci teniamo a precisare che il prodotto da noi formulato non può essere classificato con altre tipologie in commercio in quanto è strutturato chimicamente con sostanziale differenza tecnica.

    Abbiamo notato che i tecnici, architetti, iniziano a richiedere resistenze di un minimo di 1000 ore di test QUV nelle loro specifiche di rivestimento.

    Questo test è in grado di garantire ai tecnici, gli architetti, studi professionali di ingegneri, club e proprietari di campi da tennis, che stanno utilizzando il prodotto più elevato di qualità disponibile, il rivestimento acril-sintetico al caucciù di alta qualità prodotto da Jumbo paint secondo le norme UNI EN  1516: 1999 e 1517 :2001

    La classe di resistenza viene valutata per CLASSE in ambienti ed esposizioni della superficie con le seguenti caratteristiche:

    CLASSE 5: ESPOSIZIONE AL SOLE, RAGGI UV, GELO, PIOGGIA, TEMPORALI E CONDIZIONI CLIMATICHE FORTI

    CLASSE 10: ESPOSIZIONE AL SOLE, RAGGI UV, GELO, PIOGGIA, TEMPORALI, GHIACCIO, NEVE E CONDIZIONI ESTREME

    La Classe 5 è intesa per una mano di Fondo Base Road e due strati di cuschion Wimbledon paint, Wimbledon paint Pro La Classe 10 è intesa per uno strato di Fondo Base Road e tre strati di cuschion Wimbledon paint, Wimbledon paint Pro

    Consigli su un restauro campo:

    per procedere ad un restauro fai da te vi dettiamo alcuni consigli fondamentali per riuscire a recuperare un campo da tennis. Solitamente un campo da tennis dopo molti anni di attività raggiunge un degrado sulla pavimentazione e si notano le classiche spaccature, lesioni o dissesti dovuti al degrado del massetto.

    Prima di ogni cosa, bisogna lavare il campo con una idropulitrice a 100 bar, spazzare via ogni fungo e muschio attaccato a terra, aiutarsi con una scopa o raschietto per facilitare la pulizia. La superficie una volta pulita, appare chiara, e si potrà capire quali sono i difetti da recuperare.

    Riparazioni parti lesionate:

    ogni restauro richiede una attenta valutazione dei danni presenti. In un campo dove sono presenti lesioni e spaccature bisogna intervenire aprendo con un “martello pneumatico” le crepe.

    Restaurare con la nostra Malta Tecnica Wimcrost addizionata a lattice o Fondo Base Road al 10%.

    Nel caso non si dispone della Malta Tecnica, potete usare un cemento nero classico 325.

    Quest’ultimo, ha il difetto che una volta asciutto, si ritira e crea delle piccole spaccature. Quindi dopo 12 ore, rifare la rasatura con un impasto più fluido, a restaura su eventuali ritiri.

    Le riparazioni richiedono molta scrupolosità, per evitare le classiche attaccature più alte, (per evitare i rimbalzi di palla falsi) aiutarsi con un frattazzo di spugna.

    Una volta che si va a riparare una spaccatura andare a rasare con la spugna proprio per eliminare il surmonte dell’attaccatura.

    Trattamento del fondo:

    dopo aver riparato le spaccature e dissesti, si procede con la posa in opera del primer; Fondo Base Road con una diluizione al 300% con acqua ed applicare a rullo il primer. Questo prodotto è fondamentale per ottenere un buon risultato ed una lunga resistenza alla pavimentazione, soprattutto evita le classiche risalite di salmastro, crea una barriera antimacchia.

    Applicazione della resina Wimbledon paint:

    al termine dell’applicazione del primer, attendere 12 ore prima di applicare il primo strato di Wimbledon Paint colorato. Attendere 12 ore per il secondo strato e altre 12 ore per il terzo strato di Wimbledon Paint.

    Tracciatura campo:

    una volta ultimato i lavori di tinteggiatura, si procede alla tracciatura del campo.

    I tempi sono sempre fondamentali, attendere minimo 12 ore dall’ultimo strato di resina prima di iniziare a tracciare il campo.

    Usare dei nastri carta (carta gommata adesiva) e procedere a prezzi di 10 metri per fase, posare il nastro a destra e sinistra della linea procedendo con cura e controllando che l’adesivo sia ben ancorato a terra. Applicare due strati di vernice “Linee campo” diluita al 20% con acqua potabile e con un rullo piccolo,  procedere all’applicazione. Bisogna applicare due strati in circa mezz’ora di attesa, poi togliere i nastri adesivi dopo un’ora circa dalla posa. Procedere così di pezzo in pezzo (circa 10 metri per volta).

    Condizioni ottimali e pendenze: un campo ha una lunga vita se vengono rispettate le condizioni di pendenza e deflusso delle acque. La pendenza a normativa è;  un centimetro ogni 10 metri, anche detto classica schiena d’asino.

    -------

    Omologazione del campo da tennis: ecco la procedura di un ente omologatore (Federtennis).

    I campi restaurati da Wimbledon Paint sono a normativa Fit, dotati di test che ne confermano l’uso. Vi dettiamo la procedura per procedere all’omologazione di campi soggetti a tornei nazionali/internazionali:  

    • Dotarsi di fattura
    • progetto del campo su tavola realizzata da un tecnico (Geometra/Ingegnere)
    • rispettati i parametri di sicurezza
    • rispettate le uscite di sicurezza/evacuazione
    • rispettate la tracciatura a normativa Federtennis
    • Specifica del massetto
    • Specifica del tipo di resina (Acrilica/Elastomerica, Poliuretanica) e del quantitativo applicato
    • Posizionamento della rete a normativa
    • dotati della dichiarazione di applicazione dei prodotti (kg. 1,800/2,500 al mq) o di solo rinnovo tinteggiatura.

    i potrà chiedere l’omologazione dei campi alle federazioni provinciali e regionali Fit.

    La federazione una volta ricevuta la richiesta invia un ispettore presso il circolo/club o scuola tennis e procederà ai controlli e ad stipulare il titolo di omologazione campo.

    La procedura va ripetuta ogni 4 anni. Link Federtennis del modulo di “Verbale di omologazione” http://www.federtennis.it/PDF/Omologazione_campi.pdf

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno aquistato anche

altro
Tavolozza
Tavolozza RAL Tavolozza NCS
Produttori
Info sul produttore
Inserisci la tua mail:




Metodi di pagamento
(Compaynet) Metodi di pagamento
Carte di Credito
Banner Preventivo sinistra

Copyright © 2020 MONZO PAINT SAS (JUMBOPAINT)
  Trattamento privacy GDPR   |  Condizioni d'uso |   |  Gestione e Copyright

Aggiornato by OBSistemi Il nostro canale youtube Pagamenti tramite Paypal