1. SALVABALCONI E TERRAZZA
    Prezzi IVA Inclusa

    Allegati
    Scheda tecnica:
  2. SALVABALCONI E TERRAZZA
    [Codice Prodotto: J-0001]

    Peso specifico
    0
    Limite COV
    450

    Prezzo:
    24.40Eur

    Resa al Kg.
    10-15 m² al litro
    Diluizione
    Pronto all'uso
    Applicazione
    1
    Supporto
    Piastrelle, fughe e cemento

    SALVABALCONI E TERRAZZA

    PROTETTIVO TRASPARENTE  A SOLVENTE SALVABALCONE E TERRAZZA

    Il protettivo è un trasparente a base di un silossano oligomero appositamente studiato per proteggere i materiali da costruzione dalle infiltrazioni dall’acqua e dall’umidità.

    Resistente agli alcali, penetra nei supporti porosi rendendoli repellenti all’acqua per lungo tempo.
    Esplica azione protettiva anche in presenza di cavillature o minime crepe,
    impedendo all’acqua di penetrare. Evita l’assorbimento dello smog, i danni
    provocati dal gelo e la formazione di efflorescenze saline e calcaree. Non forma pellicola, non sfoglia e mantiene la traspirabilità dei supporti

    Il protettivo  viene impiegato per la protezione idrorepellente di materiali da costruzione assorbenti come: murature in cemento, pannelli in fibrocemento, murature in mattoni, mattoni silico-calcarei, pietre naturali o artificiali, calcestruzzo cellulare, intonaci e pitture minerali etc.

    Può essere utilizzato anche come primer per pitture da esterno (pitture a base di resine siliconiche e sintetiche) ed è efficace anche su substrati umidi. Non è indicato per rendere idrorepellente il gesso. L’ottima resistenza agli alcali del muro rende il protettivo è  efficace per tutti i materiali altamente alcalini pH9 (cemento fresco) ed è essenziale anche per i materiali poco assorbenti e/o di colore di tonalità scura. Dopo l’applicazione, il protettivo reagisce con l’aria atmosferica creando una barriera idrorepellente senza formare pellicole che non lasciano traspirare il substrato.

    Il trattamento, interessando le pareti dei pori e dei canali capillari, che restano aperti, rende idrorepellente il materiale trattato permettendo il passaggio dei gas (CO2) e del vapore acqueo, garantendo l’impermeabilità all’acqua ed agli agenti atmosferici (pioggia, piogge acide, ecc.). L’acqua battente una superficie (orizzontale o verticale) idrofugata e trattata con protettivo, di conseguenza scorre via. Non assorbendo l’acqua piovana, i materiali vengono innanzitutto preservasti dalle rovinose fessurazioni e screpolature, fuliggine, e sostanze corrosive che la pioggia trascina con sé.

    La durata dipende dall’appropriata applicazione.

    Il trattamento va ripetuto dopo cinque anni anche se l’azione è efficace per oltre dieci anni.

    I dosaggi richiesti variano in base all’assorbimento del materiale da trattare, di solito possono variare da 0,1 a 1,0 l/m2 .

    Elenchiamo qui di seguito alcuni valori di riferimento: un litro di protettivo  è sufficiente per trattare:

    - fibrocemento (10-15 m2 )

    - pietre minerali e naturali (15-20 m2 )

     - calcestruzzo (3-5 m2 )

    - mattoni in calcio silicato (2-3 m2 )

    - mattoni (2-3 m2 )

    - fughe di pavimento in piastrelle

    Essiccazione: Al tatto: 40 minuti
    In profondità: 6 ore

    Raccomandiamo di effettuare prove preliminari per verificare l’applicabilità e la resa del prodotto poiché in alcuni casi potrebbero verificarsi delle leggere variazioni di tonalità del materiale trattato.

     

    PROTETTIVO TRASPARENTE  A SOLVENTE SALVABALCONE E TERRAZZA

    Il protettivo è un trasparente a base di un silossano oligomero appositamente studiato per proteggere i materiali da costruzione dalle infiltrazioni dall’acqua e dall’umidità.

    Resistente agli alcali, penetra nei supporti porosi rendendoli repellenti all’acqua per lungo tempo.
    Esplica azione protettiva anche in presenza di cavillature o minime crepe,
    impedendo all’acqua di penetrare. Evita l’assorbimento dello smog, i danni
    provocati dal gelo e la formazione di efflorescenze saline e calcaree. Non forma pellicola, non sfoglia e mantiene la traspirabilità dei supporti

    Il protettivo  viene impiegato per la protezione idrorepellente di materiali da costruzione assorbenti come: murature in cemento, pannelli in fibrocemento, murature in mattoni, mattoni silico-calcarei, pietre naturali o artificiali, calcestruzzo cellulare, intonaci e pitture minerali etc.

    Può essere utilizzato anche come primer per pitture da esterno (pitture a base di resine siliconiche e sintetiche) ed è efficace anche su substrati umidi. Non è indicato per rendere idrorepellente il gesso. L’ottima resistenza agli alcali del muro rende il protettivo è  efficace per tutti i materiali altamente alcalini pH9 (cemento fresco) ed è essenziale anche per i materiali poco assorbenti e/o di colore di tonalità scura. Dopo l’applicazione, il protettivo reagisce con l’aria atmosferica creando una barriera idrorepellente senza formare pellicole che non lasciano traspirare il substrato.

    Il trattamento, interessando le pareti dei pori e dei canali capillari, che restano aperti, rende idrorepellente il materiale trattato permettendo il passaggio dei gas (CO2) e del vapore acqueo, garantendo l’impermeabilità all’acqua ed agli agenti atmosferici (pioggia, piogge acide, ecc.). L’acqua battente una superficie (orizzontale o verticale) idrofugata e trattata con protettivo, di conseguenza scorre via. Non assorbendo l’acqua piovana, i materiali vengono innanzitutto preservasti dalle rovinose fessurazioni e screpolature, fuliggine, e sostanze corrosive che la pioggia trascina con sé.

    La durata dipende dall’appropriata applicazione.

    Il trattamento va ripetuto dopo cinque anni anche se l’azione è efficace per oltre dieci anni.

    I dosaggi richiesti variano in base all’assorbimento del materiale da trattare, di solito possono variare da 0,1 a 1,0 l/m2 .

    Elenchiamo qui di seguito alcuni valori di riferimento: un litro di protettivo  è sufficiente per trattare:

    - fibrocemento (10-15 m2 )

    - pietre minerali e naturali (15-20 m2 )

     - calcestruzzo (3-5 m2 )

    - mattoni in calcio silicato (2-3 m2 )

    - mattoni (2-3 m2 )

    - fughe di pavimento in piastrelle

    Essiccazione: Al tatto: 40 minuti
    In profondità: 6 ore

    Raccomandiamo di effettuare prove preliminari per verificare l’applicabilità e la resa del prodotto poiché in alcuni casi potrebbero verificarsi delle leggere variazioni di tonalità del materiale trattato.

     

    Commenti
altro
Tavolozza
Tavolozza RAL Tavolozza NCS
Produttori
Info sul produttore
Inserisci la tua mail:




Banner Preventivo sinistra

Copyright © 2018 MONZO PAINT SAS (JUMBOPAINT)
  Trattamento privacy   |  Condizioni d'uso |   |  Gestione e Copyright

Aggiornato by OBSistemi Il nostro canale youtube Pagamenti tramite Paypal